Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da febbraio 15, 2009

E' IN LINEA LA TERZA EDIZIONE DELLA GUIDA AL CONTO ENERGIA

Sul sito del GSE www.gse.it è possibile consultare e scaricare la terza edizione della Guida al Conto Energia.La pubblicazione, curata dal Gestore dei Servizi Elettrici in collaborazione con gli uffici tecnici dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas, è un facile e completo strumento di consultazione per tutti coloro che intendono realizzare un impianto fotovoltaico e richiedere i relativi incentivi. Tra le novità di questa terza edizione, le nuove regole dello scambio sul posto (innalzamento della soglia incentivabile per impianti fino a 200 kW), l’aggiornamento delle nuove tariffe incentivanti ai valori del 2009 e le nuove condizioni procedurali, economiche e tecniche per la connessione alla rete stabilite dall'Autorità (AEEG).

pompe di calore

Aermec presenta la nuova serie di pompe di calore VXT, a condensazione ad acqua.
La serie VXT è stata progettata per essere installata nelle applicazioni geotermiche, ma è anche indicata per la condensazione con acqua di falda.

La pompa di calore VXT è una macchina completa e nasce per sostituire integralmente la caldaia per il riscaldamento invernale e la produzione di acqua calda sanitaria. In estate, VXT produce acqua refrigerata per la climatizzazione estiva e continua a produrre acqua calda sanitaria.
La pompa di calore può produrre acqua sanitaria ad una temperatura fino a 55 °C. La serie VXT è predisposta per l'integrazione termo solare.

Per rendere più agevole l'installazione, ad esempio, all'interno di mobili da cucina o nel tinello, l'unità è stata progettata con dimensioni in pianta estremamente contenute: 560x560 mm. L'altezza della pompa di calore è pari a 2000 mm.
La macchina, concepita per l'installazione all'interno della casa, è stata progettata…

Riutilizzo materiali di scavo

Riutilizzo materiali di scavo nello stesso cantiere. Nella conversione in legge del decreto anti-crisi importanti novità su terre e rocce da scavo.Con una nuova disposizione, introdotta dall'art. 10, comma 10-sexies, della legge 2/2009, viene finalmente fatta chiarezza sulla gestione delle terre da scavo, oggetto in precedenza di varie interpretazioni normative, con la definitiva esclusione dal regime dei rifiuti della terra non contaminata riutilizzata all'interno dello stesso cantiere.

Tra i materiali non considerati rifiuti ai sensi del D. Leg.vo 152/2006 (Codice dell'ambiente),

e dunque non rientranti nel campo di applicazione della Parte IV del medesimo decreto, sono ora inclusi il suolo non contaminato ed ogni altro materiale allo stato naturale scavato nel corso di attività di costruzioni e destinato ad essere riutilizzato:
- a fini di costruzione;
- allo stato naturale;
- nel medesimo sito nel quale è stato scavato.

Per quanto riguarda invece il riutilizzo delle t…