Cerca nel blog

venerdì 22 maggio 2009

Norme Tecniche per le Costruzioni – periodo transitorio fino al 30 giugno 2009

A partire dal 1° luglio 2009,diverranno pienamente operative le nuove Norme Tecniche per le Costruzioni
Ciò è stato reso possibile grazie a un emendamento al disegno di legge n. 1534, di conversione del D.L. 39/2009, che, con il comma 1, riduce di un anno il periodo transitorio, prorogato al 30 giugno 2010 per effetto del D.L. n. 207/2008 (c.d. decreto milleproroghe) convertito nella legge n. 14/2009.

Altre informazioni precedenti:
SABATO 14 FEBBRAIO 2009
NORME TECNICHE PER LE COSTRUZIONI

LUNEDÌ 2 MARZO 2009
Pubblicata la circolare esplicativa sulle nuove norme tecniche 2008

giovedì 21 maggio 2009

Fuksas alla Casa dell’Architettura


Roma, 21 mag (Velino) - Domani a Roma alla Casa dell’Architettura, a partire dalle 20, si terrà la seconda edizione de “Salon de la Cite” sul tema “A 100 anni dal Futurismo quale futuro per Roma e Parigi?”. Una serata per riscoprire come il destino delle due capitali, dopo il Novecento consacrato dal futurismo alla modernità, sia intessuto di eventi e vite connesse all’arte, alla storia e al costume, ma soprattutto ai rapporti sociali e professionali, allo scambio di intelligenze, ai simultanei, a volte divergenti a volte similari, approcci al futuro; alle sfide per conquistare l’eccellenza nella cultura e nello stile, nella qualità della vita. A fare gli onori di casa saranno il presidente dell’Ordine degli architetti Ppc di Roma, Amedeo Schiattarella e il consigliere culturale della ambasciata di Francia, Bruno Aubert. Illustri aficionados di entrambe le città, Corrado Augias, Massimiliano Fuksas, Renato Nicolini, Michel Cantal-Dupart, Jacqueline Risset, racconteranno le vite parallele delle due capitali “euro-latine”, dialogando su soluzioni amministrative, cronache, programmi e realizzazioni, aneddoti. Sullo schermo una “Aerolettura simultanea” (visione satellitare, alla stessa scala dimensionale), dell’Urbe Capitolina e della Ville Lumiere per definire il concetto di città come fenomeno simultaneo, dove tutto è degno di essere osservato, studiato e migliorato, senza attenzioni elitarie su alcune opere o alcune epoche in particolare.

In apertura Fuksas illustrerà lo stato dei lavori della “Nuvola” il nuovo centro congressi all’Eur. A seguire l’’intervento di Michel Cantal-Dupart, architetto francese attivo nello studio di Jean Nouvel, incentrato sul piano ventennale avviato dal presidente Sarkozy per ridisegnare la grande capitale francese, al quale egli è stato chiamato a collaborare. Corrado Augias darà la cifra della fortuna e della immagine letteraria delle due città nel tempo, insieme a Jacqueline Risset, scrittrice, poetessa e docente di letteratura francese all’università La Sorbonne di Parigi e a Roma Tre, direttrice del Centro Studi Italo-Francesi. La carrellata di immagini, prese in tre momenti storici per le due capitali (1900-1950-2000), farà da commento visivo e contrappunto al “Monologo futurista” di Renato Nicolini. Sullo schermo passeranno vedute rare e sorprendenti, alcune anche molto interessanti. Rivelatrici di insospettabili analogie tra spazi di solito univocamente percepiti come diversi, quali La Defense e l’Eur. Obiettivo dell’incontro, immaginare quale dovrebbe essere nei prossimi decenni il livello di qualità urbana a Roma e Parigi. Quanto si debba spendere in termini di equa distribuzione dei servizi, efficienza del trasporto pubblico, facile viabilità e diffusa alta qualità architettonica, sia estetica che tecnica, della edilizia abitativa e delle infrastrutture, in centro come in periferia. Al centro del dibattito una domanda: la risoluzione dei temi caldi dell’urbanistica di oggi caratterizzerà il futuro di queste due metropoli? Una sfida che passa dalla riconquista sociale dello spazio pubblico e da una nuova sinergia tra mobilità materiale e immateriale; che comprende la rigenerazione dei tessuti residenziali, a cominciare dai singoli edifici, la riqualificazione dei centri storici e del patrimonio architettonico e paesistico, la governance del territorio. Fonte ilvelino.it

FOTOVOLTAICO AUTO-PULENTE


I ricercatori del Georgia Institute of Technology, ad Atlanta negli Usa, hanno messo a punto un processo di auto-pulitura delle celle fotovoltaico che permettera' di incrementare la loro efficienza. Si calcola, infatti, che almeno il 10% dell'energia solare vada normalmente perduta a causa della terra e delle polveri presenti sulla superficie delle celle. L'incremento di efficienza, invece, e' stimato intorno al 2%, con un sensibile incremento di produzione elettrica negli impianti solari di grandi dimensioni, a costi pressoche' invariati. Il processo si ispira alla struttura della foglia di loto.

La ruvidezza della superficie, infatti, crea degli angoli che lasciano scorrere pioggia e rugiada, portando via con se' le impurita'. Viene utilizzata una soluzione di fluoruro di idrogeno e perossido d'idrogeno, incide microstrutture piramidali sulla superficie in silicio. Queste incanalano l'acqua che, dopo aver incontrato le impurita' di superficie, scorre via lasciando il pannello pulito. Il trattamento chimico consente, pertanto, di eliminare uno degli ostacoli principali all'ottimizzazione dell' efficienza nel fotovoltaico e utilizza, a pieno, le capacita' detersive offerte da pioggia e rugiada, sia di giorno, che nottetempo. (ANSA).

mercoledì 20 maggio 2009

Roma del futuro

Il 12 maggio 2009 è stata presentata in pompa magna la relazione finale dei 53 esperti, divisi in cinque aree di lavoro, della Commissione Marzano che ha sfornato 139 idee per il futuro.

Innanzitutto cinque sono le ambizioni della Roma del futuro così come delineata dalla Commissione:

1) Una Roma policentrica con reti di trasporti più efficienti - La commissione parla di «crescita urbana policentrica, ma per raggiungere questo obiettivo occorre sviluppare reti di trasporto efficienti». Importante la nascita «di altri centri urbani, favorendo lo sviluppo delle aree più periferiche». Inevitabile un «decentramento delle attività direzionali verso assi ben precisi della città: il quadrante a Sud-Ovest, che già si caratterizza per la vocazione congressuale, e l’ex Sdo di Pietralata». Ciò consentirebbe di restituire al centro la vocazione culturale e turistica. E qualità della vita ai residenti.

2) Una città dei saperi e delle culture: formazione, ricerca, innovazione - E' indispensabile pensare al sistema universitario e a una conferenza romana dei rettori. «Per realizzare una dimensione internazionale delle Università romane occorrerebbero strutture residenziali». Di qui l’idea di tre nuovi campus. Un’altra proposta guarda alla forte vocazione per il cinema e la televisione: «Qui si propone di dare vita a un grande centro integrato per le professioni multimediali». Si parla anche di Design School e Città della Musica.

3) Turismo e sport: dalla moda agli stadi - La commissione invita alla diversificazione dell’offerta (giovani, congressi, crociere, festival, enogastronomia). Ma anche a pensare a un Polo internazionale dello spettacolo e della moda, al rilancio di Cinecittà, «alla costruzione di stadi polifunzionali oltre al potenziamento dell’offerta sportiva in periferia».

4) Città coesa e sociale: un aiuto per la spesa - Si propongono alcune idee contro il caro spesa: da una sorta di happy hour nei supermercati all’iniziativa “adotta una famiglia”. Si propone il trasferimento lungo il Gra delle strutture ospedaliere e un nuovo modello organizzativo dei Pronto soccorso.

5) Il rilancio del ruolo internazionale della capitale - La commissione ipotizza un ”piano strategico dell’innovazione”, lo sviluppo di Polo per l’Ingegneria aerospaziale nell’aeroporto militare di Guidonia e un Polo Industriale della Moda. Ancora: «Occorre favorire la crescita degli organismi internazionali già presenti sul nostro territorio» e attirarne altri.

Il sindaco Alemanno ha espresso la sua decisa volontà di coinvolgere tutta la città per arrivare al primo piano strategico. Entro la fine dell'anno il Sindaco intende arrivare alla definizione dei progetti, coinvolgendo anche l'opposizione, la Regione e la Provincia di Roma. "Ma le scelte - ha tenuto a precisare il primo cittadino - saranno fatte dal Consiglio comunale e dalla Giunta.

Favorevoli le prime reazioini dell'Acer, Confcommercio e degli albergatori. Critici i sindacati. Il segretario regionale del Pd Roberto Morassut ha dichiarato polemicamente: "Hanno ricalcato molte linee strategiche del centrosinistra.

Tra le proposte che hanno fatto più discutere quella di portare gli ospedali sul raccordo, lasciamo in Roma solo i punti di primo soccorso. E poi Ostia come Dubai: con la realizzazione di isole artificiali (anche se non con grandi e lussuosi hotel, semplicemente per contrastare l’erosione). Il consigliere regionale del Pd, Alessio D’Amato, ha dichiarato: «L’ipotesi di costruire nuovi ospedali sul Gra è veramente strampalata e senza nessun rapporto con la realtà. Dove si prenderanno le risorse economiche? Consiglio all’ex ministro Marzano di farsi una chiacchiera con il ministro Sacconi». fonte abitarearoma.net

martedì 19 maggio 2009

Detrazione 55% per lavori di riqualificazione energetica


Con provvedimento direttoriale dell'Agenzia delle Entrate del 6 maggio scorso è stato approvato il modello, con le relative istruzioni - previsto dal decreto "anticrisi" (DL 185/2008, art. 29, c.6) - per la comunicazione dei lavori relativi agli interventi di riqualificazione energetica che proseguono oltre il periodo d'imposta, per fruire della detrazione del 55%, introdotta dalla Finanziaria 2007.

La detrazione del 55% è riconosciuta per gli interventi di riqualificazione energetica di edifici esistenti, sull'involucro di edifici esistenti, di installazione di pannelli solari e di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale.

Il modello va utilizzato per le spese effettuate a partire dal periodo d'imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2008.
Le comunicazioni dovranno essere inviate all'Agenzia delle entrate, esclusivamente in via telematica, direttamente dal contribuente o tramite intermediari abilitati, entro 90 giorni dal termine del periodo d'imposta nel quale sono iniziati i lavori. Quindi, per lavori iniziati nel 2009 e che proseguiranno l'anno prossimo, le comunicazioni andranno inviate entro il 31 marzo 2010.

Se gli interventi proseguono per più periodi d'imposta, la comunicazione andrà fatta entro 90 giorni dal termine di ciascun periodo. I soggetti diversi dalle persone fisiche con periodo d'imposta non coincidente con l'anno solare devono inviare i dati entro 90 giorni dal termine del periodo d'imposta in cui sono state sostenute le spese.

La comunicazione non va inviata per lavori iniziati e conclusi nello stesso periodo d'imposta, nè per i periodi d'imposta in cui non sono state sostenute spese.

Nel modello andranno indicati i dati del dichiarante, quelli relativi all'immobile, la data di inizio e fine lavori e le tipologie di interventi eseguiti con le relative spese.

I contribuenti che intendono avvalersi della detrazione devono in ogni caso inviare all'ENEA, attraverso il suo sito internet www.acs.enea.it, entro 90 giorni dalla fine dei lavori, i dati indicati nel decreto dal Ministro dell'Economia e delle Finanze del 19 febbraio 2007 ("decreto edifici").

Per informazioni sugli incentivi e sulle procedure per ottenerli, sulla compilazione e l'invio della documentazione, l'ENEA ha messo a disposizione il numero verde: 800 913 520 (dal lunedì al venerdì, ore 9.00-13.00 e 14.00-18.00)

lunedì 18 maggio 2009

Riqualificazione delle periferie a Parma architetti e ingegneri: vuoti a perdere


Ho inserito questa notizia nel blog in quanto mi lascia alquanto perplesso questo modo di intervenire sul territorio.
Largo ai giovani, mi sta bene ma a quali condizioni? leggete con attenzione e lasciate un vostro commento magari mi sono sbagliato e non c'è niente di male a proporre di lavorare in questo modo.(ops forse non intendono lavoro ma un passatempo allora chiedo scusa in anticipo perche non avevo capito) :(


Basta con le grandi star internazionali dell'architettura, largo ai giovani dell'università di Parma. Le periferie della città ducale saranno il luogo in cui neo ingegneri e architetti e studenti dell'ateneo locale potranno sperimentare e mettersi alla prova.
Protocollo d’intesa firmato tra il Comune di Parma con ordine degli Architetti, ordine degli Ingegneri, facoltà di Architettura e facoltà di Ingegneria dell’Università di Parma per il “Piano urbano della valorizzazione degli spazi di interesse collettivo della città di Parma”. L’idea è quella di valorizzare giovani professionisti e idee nuove per la riqualificazione funzionale delle periferie, avere cioè “sguardi nuovi” sulla città.

Qualità urbana e processi di riqualificazione

La qualità urbana assume un ruolo fondamentale nel determinare la qualità della vita dei cittadini, essendo strettamente connessa a temi nodali quali il benessere sociale, la sostenibilità ambientale e lo sviluppo economico. A fronte della scarsa qualità di molti spazi urbani disegnati nel dopoguerra, si ritiene fondamentale affrontare la questione riguardante il loro recupero con interventi puntuali imperniati sui luoghi e spazi pubblici.

Il tema della periferia presenta oggi i problemi e le contraddizioni più evidenti della città contemporanea, non esclusa la città di Parma e su questo tema l’Amministrazione Comunale intende procedere con una riflessione e con proposte partecipate che possano stimolare processi di riqualificazione.

Cosa prevede il piano

Il Piano individua un percorso comune per promuovere la qualità urbana a partire dalla valorizzazione degli spazi di interesse collettivo. In concreto i gruppi di lavoro individueranno nella periferia urbana e nella città di frangia una serie di aree, luoghi, spazi pubblici “sensibili” sui quali avanzare proposte d’i ntervento e riqualificazione. In particolare gli spazi della città della prima espansione periurbana (Lubiana, San Leonardo, San Lazzaro, Volturno, Montebello, Pablo, ecc.) e la città degli standard urbanistici (Sidoli, Crocetta, Paradigna, Sant’Eurosia, ecc.). Vi lavoreranno 32 persone, tra giovani professionisti e studenti, che si saranno iscritti all'apposito bando del Comune di Parma in scadenza al 29 maggio prossimo, e quindi scelti in base ai curricula selezionati dai rispettivi enti di appartenenza. Requisiti: i giovani architetti e ingegneri dovranno avere età non superiore ai 35 anni e meno di 5 anni di iscrizione al rispettivo Ordine. Gli studenti delle Facoltà di Architettura e Ingegneria dovranno essere iscritti al biennio di laurea specialistica. Continua si repubblica.it

Massimiliano e Doriana Fuksas si aggiudicano il premio della Triennale


MILANO - Sono Massimiliano e Doriana Fuksas ad aggiudicarsi quest'anno la Medaglia d'Oro all'Opera della Triennale di Milano, nella terza edizione del Premio che ogni tre anni valorizza e promuove l'architettura italiana. Fuksas è stato premiato per la realizzazione della Zenith Music Hall di Strasburgo in Francia, la sala concerti più grande d'Europa, aggiudicandosi anche la Menzione d'Onore nella categoria "Spazi e infrastrutture pubbliche" per il Complesso Parrocchiale San Paolo di Foligno. «Ho sempre cercato di lavorare su pochi importanti aspetti, cioè quello del contesto, delle emozioni e dell'aspetto sociale - ha detto l'architetto, durante la cerimonia di premiazione svoltasi lunedì mattina -. Tengo moltissimo all'Italia e ad essere italiano anche se lavoro molto all'estero».

Altre immagini

Convegno sulla perequazione urbanistica


"Perequazione urbanistica a Parma tra legge regionale e futura legge quadro nazionale". È questo il titolo del convengo che si terrà mercoledì 20 maggio a Parma al Centro Congressi di via Toscana. Organizzato da Comune di Parma, Università degli studi e centro di formazione Forma Futuro, il convegno si rivolge a un pubblico di professionisti, magistrati, avvocati, amministratori comunali e dirigenti pubblici.
Tra i relatori l’Assessore all’urbanistica Francesco Manfredi, il dirigente del Settore Pianificazione Territoriale Ivano Savi, i docenti Giuseppe Morbidelli e Giorgio Cugurra. La giornata sarà condotta e moderata dal Segretario Generale del Comune di Parma Michele Pinzuti.

CHE COS’E’ LA PEREQUAZIONE URBANISTICA - La perequazione urbanistica è un concetto relativamente nuovo e di sicura attualità. Introdotta nel corso degli anni ’90 negli strumenti urbanistici di alcuni Comuni, e in attesa di una legge nazionale che la regolamenti con criteri uniformi, oggi la perequazione urbanistica diviene nei fatti uno strumento adottato da molte legislazioni regionali.
In coerenza con quanto previsto dalla legge regionale 20/2000, oggi il Piano Strutturale Comunale (PSC) individua nel sistema della “perequazione urbanistica” il cardine della pianificazione urbanistica chiamata a modificare l’assetto urbanistico del territorio comunale.

IL MECCANISMO DEL CREDITO EDILIZIO - Il meccanismo architrave della perequazione va sotto il nome di credito edilizio. I crediti edilizi sono indici di capacità edificatoria trasferibile. Questi crediti sono assegnati ai proprietari delle aree cedenti suddetta capacità solamente se decidono di aderire ai comparti di perequazione urbanistico ambientale definiti dai bandi pubblici del Comune.
In pratica, le acquisizioni di aree verdi ad uso pubblico vengono finanziate attraverso i crediti edilizi delle imprese di costruzioni. Uno schema virtuoso che consente ai proprietari delle aree di “città pubblica” di incassare cifre superiori rispetto agli espropri, mentre i proprietari delle aree di “città privata” ottengono un aumento della capacità edificatoria dei sub ambiti del PSC. fonte: parmadaily.it

PROGRAMMI GRATIS

Notizie

News edilizia&energia

Risparmio energetico: pubblicate le UNI/TS 11300 sulle prestazioni energetiche degli edifici
fonte UNI
__________________________________________
Tutta la documentazione di approfondimento, compresi i decreti ministeriali attuativi delle Finanziarie 2007 e 2008 con le istruzioni dettagliate per fruire degli incentivi. Le risposte - elaborate a seguito di un attento esame delle Finanziarie e dei decreti attuativi - rappresentano la valutazione degli esperti ENEA
__________________________________________



Roma su google

pagerank

Check Page Rank of any web site pages instantly:
This free page rank checking tool is powered by Page Rank Checker service

ENERGIA SEMPLICE

ENERGIA SEMPLICE
"Energia Semplice" è la finestra che l’Autorità per l’energia elettrica e il gas ha voluto aprire verso il mondo dei consumatori per spiegare cosa cambia con l’arrivo della concorrenza nei mercati dell’elettricità e del gas. Semplici domande e risposte per capire come scegliere al meglio il nostro fornitore di energia e come approfittare dei nuovi diritti conquistati.

ĬĬ© Blogger template The Professional Template by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOPĬĬ