Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da maggio 31, 2009

Peccioli, in provincia di Pisa, inaugurato il primo dissociatore molecolare

Peccioli, in provincia di Pisa hanno inaugurato il primo dissociatore molecolare, un aggeggio in grado di trattare i rifiuti in modo pulito.
L’iniziativa e' partita tre anni fa per merito del gruppo di Fabio Roggiolani, dei verdi toscani.
Questo impianto sperimentale e' stato costruito a Peccioli, il famoso comune toscano dove esiste una discarica gestita con tecnologie all’avanguardia, dove tutto il gas prodotto dai rifiuti in putrefazione viene raccolto, filtrato e usato poi per produrre elettricita' attraverso un generatore alimentato dal gas stesso. Si tratta di una discarica che non puzza, sopra la quale sono stati anche organizzati concerti.
Silvano Crecchi, sindaco di Peccioli e promotore di questo impianto, e' lo stesso che ha organizzato la prima formula italiana di impianti fotovoltaici (sopra la discarica) come forma di risparmio per i cittadini.


COME FUNZIONA: si tratta di un’evoluzione della tecnologia della pirolisi.
Sostanzialmente l’immondizia non viene bru…

Piano casa: L’EDILIZIA E I VINCOLI - Pronta la legge in PUGLIA

BARI — Migliorare l’efficien za energetica e il carico am bientale degli edifici. Solo a queste condizioni sarà possibi le consentire in Puglia gli au menti di cubatura degli immo bili (al 20 o al 35 per cento), voluti dal governo Berlusconi per ridare slancio all’edilizia e all’economia. La legge regiona le che deve recepire l’accordo raggiunto tra lo Stato e le Re gioni è già pronta. Domani l’as sessora all’Urbanistica, Angela Barbanente, la porterà all’at­tenzione delle forze sociali e delle associazioni di categoria. «Vogliamo profittare dell’occa sione - dice l’assessora - per migliorare la qualità del no stro patrimonio edilizio».

I principi - La bozza di disegno di legge incamera i due principi su cui verte l’intesa Stato - Regioni (accordo necessario, visto che si tratta di una materia su cui la competenza è ripartita). Le norme consentono, dunque, l’ampliamento del 20% per gli edifici uni e bifamiliari che svi luppino al più mille metri cu bi; in questo modo l’amplia mento mas…

Col Barocchetto l'architettura cambia lingua

Se il «Secolo d'Oro» aveva regalato alla Città Eterna splendori e fortune tali da proporla come modello a livello europeo, nel Settecento, Roma, pur continuando ad essere una tappa obbligata per gli artisti e, in particolare, per i viaggiatori affascinati dalle vestigia del passato, subisce una fase di stasi a livello edilizio. Stasi che si manifesta anche nella frammentazione di un linguaggio, quale per l'appunto il Barocco, e la formazione di uno stile; che, prendendo il segno e la cifra stilistica dei grandi del Seicento (Bernini, Borromini e Pietro da Cortona) ne interpreta, in chiave dimessa, la matrice progettuale. Da qui la nascita del Barocchetto, con l'affermazione della triade di architetti interessati non più alle grandi trasformazioni urbanistiche, quanto ad interventi concentrati su frammenti di micro scala urbana. Nel clima stagnante che si respira all'inizio del XVIII Secolo, la costruzione del Porto fluviale di Ripetta - realizzazione purtroppo andata p…

Joan Bassegoda i Nonell, "Gaudi', l'architettura delle spirito"

(AGI) - Roma 3 giu - "L'uomo si muove in un mondo a due dimensioni e gli angeli in un mondo tridimensionale. A volte, dopo molti sacrifici, dopo un dolore prolungato e lacerante, l'architetto arriva a vedere per alcuni istanti la tridimensionalita' degli angeli. L'architettura che nasce da questa ispirazione produce frutti che saziano generazioni". Sono parole del grande architetto catalano, Antoni Gaudi' Cornet che, non solo danno piena misura del suo genio e della sua ispirazione culminati nel "sogno di pietra" della Sagrada Familia, l'opera straordinaria cui consacro' la seconda parte della vita, ma che dovrebbero fugare per sempre le accuse di massoneria ed occultismo.

A questo proposito, nel rigoroso profilo tracciato da Joan Bassegoda i Nonell, "Gaudi', l'architettura delle spirito", ripubblicato in questi giorni dalle Edizioni Ares con nuovi e significativi argomenti sulla personalita' controversa di questo gr…

D.M. 30 aprile 2009 per l’adeguamento dei prezzi in EDILIZIA

Prezziario REGIONE LAZIO 2007 in fogli elettronici
Sulla Gazzetta n. 106 del 9 maggio scorso è stato pubblicato il Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti 30 aprile 2009 recante “Rilevazione dei prezzi medi per l'anno 2007 e delle variazioni percentuali, su base semestrale, superiori all'8 per cento, relative all'anno 2008, ai fini della determinazione delle compensazioni dei singoli prezzi dei materiali da costruzione piu' significativi.”.
Tale provvedimento è stato emanato in attuazione delle disposizioni dell’art.1 del D.L. 162/2008.
La L. 201/2008, legge di conversione del D.L. 162/2008 che conteneva misure straordinarie per il 2008 in tema di adeguamento dei prezzi dei materiali da costruzione, è stata pubblicata sulla G.U. n. 298 del 22 dicembre 2008.
Per fronteggiare gli aumenti repentini dei prezzi di alcuni materiali da costruzione verificatisi nell'anno 2008, il Governo ha emanato il D.L. 23 ottobre 2008, n. 162 che opera in deroga a quanto…

le case diventano flessibili

di MICHELE SMARGIASSI
CASE-fisarmonica che si allargano e si restringono a comando. Case-palloncino da gonfiare quanto serve. Case-matrioska con le stanze che entrano una dentro l'altra. Sarebbe facile, così, abitare a misura nostra. Sarebbe bello poter allargare e allungare i nostri appartamenti come le mamme sagge facevano con l'orlo dei pantaloni dei bambini: case in crescita, che seguano la taglia dei nostri stili di vita. Ma le nostre case vere sono fatte di cemento e mattoni, roba dura: si chiamano, non per niente, beni immobili. La società invece è mobilissima: cambia la struttura delle famiglie, cambia la mappa catastale delle nostre esigenze. E le nostre case ci stringono, ci tirano, ci vestono male.

C'è una sottile Questione delle abitazioni, in Italia e nel mondo del benessere, che centoquarant'anni fa Engels non avrebbe potuto immaginare. A lui, che voleva prima di tutto dare un tetto decente a ogni famiglia proletaria, obiettivo peraltro ancora non raggiunt…

REGIONE LAZIO Tariffe e prezzi 2007 per i lavori edili

Tariffario Regione Lazio in fogli elettronici
La “Tariffa dei prezzi 2007 per opere edili, stradali, impiantistiche e idrauliche” è stata approvata con Deliberazione di Giunta Regionale del 20 marzo 2007, n. 195.

La redazione della nuova Tariffa, sostitutiva di quella finora vigente, risponde all’esigenza di dare attuazione a quanto disposto dall’art. 1 comma 550 – 4 septies della legge 311/04, che prescrive l’obbligo per le amministrazioni aggiudicatrici e gli altri enti aggiudicatori o realizzatori di provvedere all’aggiornamento dei propri tariffari.

E’ il risultato della elaborazione da parte di un gruppo di lavoro appositamente costituito e del quale hanno fatto parte altre Amministrazioni pubbliche e Associazioni di categorie imprenditoriali interessate alla realizzazione di opere pubbliche.

Il Tariffario è pubblicato sul supplemento straordinario del Bollettino Ufficiale della Regione Lazio n. 21 del 30 luglio 2007.
Scarica tutto il tariffario in formato zip (zip 4.703,26KB)
Fonte R…

Richard Meier, ARA PACIS: MURO MUSEO IMBRATTATO)

(ANSA) - ROMA, 1 GIU - Il muro esterno del complesso museale dell'Ara Pacis, a Roma, e' stato imbrattato con vernice verde e rossa da ignoti. Sul muro bianco del museo, che affaccia su piazza Augusto Imperatore, sono state fatte vaste macchie di vernice. La polizia e' intervenuta intorno alle 5.30 di stamani. Il complesso museale che protegge il monumento dell'Ara Pacis e' stato progettato dall'architetto americano Richard Meier. fonte: ansa.it

Resto del post

Santiago Calatrava

Amato o odiato. Le mezze misure non si addicono a Santiago CAlatrava, architetto spagnolo che riorganizza lo spazio ispirandosi alla natura. Lui si definisce un artista, ma è conosciuto a livello internazionale soprattutto per le sue grandi opere d’architettura. Un architetto è prima di tutto un filantropo dice a euronews.
C‘è stato un tempo in cui le città erano costruite per sempre. Oggi la logica del consumo coinvolge anche il modello di sviluppo urbano a scapito a volte della vita umana. Vedi la tragedia in Abbruzzo. L’architettura resta tuttavia il segno più concreto di una civiltà, testimone di una dimensione quasi sacra della vita dalla notte dei tempi.

euronews: Santiago Calatrava come restitutire quel senso di sacralità ai luoghi e quindi alla vita?

Santiago Calatrava:
L’architettura secondo Vitruvio, aveva tre qualità: utilitas, venustas et firmitas. Per firmitas si intendeva dire perennitas, permanenza nel tempo. Il nostro intimo è fortemente influenzato dalla visione biblica,…