Cerca nel blog

sabato 2 gennaio 2010

ROMA: Il progetto di restauro del Campo Boario

Il Mattatoio e il Campo Boario, un monumento di archeologia industriale
Il complesso del Mattatoio è ubicato nel quartiere Testaccio a ridosso delle mura Aureliane tra il monte dei Cocci, l'antico mons Testaceum, e il Tevere. Viene realizzato in appena tre anni tra il 1888 e il 1891 su progetto di Gioacchino Ersoch, architetto emerito del Comune di Roma già allievo del Valadier.
Restauro e nuovi segni
Il progetto sperimenta il limite estremo della modificazione del patrimonio esistente, sintetizzando tutta l'innovazione possibile in rapporto al contesto storico e alla specificità del sito e dei manufatti. Per il mercato dell'agricoltura biologica e del commercio equo e solidale, per gli sportelli della finanza etica, del turismo responsabile o della comunicazione aperta, per il centro di documentazione ma anche per il bio-bar e il bio-ristorante, il progetto inventa uno spazio del tutto nuovo a partire dalle ossature derelitte degli antichi ricoveri degli animali.

Il lungo portico di Ersoch sulle tipiche colonnine in ghisa, le pensiline antistanti della fine degli anni Venti, lo spazio interstiziale e l'adiacente edificio delle Pese, divengono campo e materiali di progetto. La risposta progettuale alla domanda di oltre tremila metri quadrati, specializzati ma flessibili, è la copertura del distacco tra portico e pensiline con una nuova struttura in acciaio che traduce le tettoie e il vuoto intermedio in un originale spazio coperto, delimitato da un perimetro prevalentemente vetrato.
Approfondisci

giovedì 31 dicembre 2009

Piano casa Lazio Interventi in Zone agricole

Chiariamo subito che nella zone "E" dei PRG la cosidetta Zona agricola non si può fare nulla se non quello previsto dall'art. 55 e seguenti della legge regionale n. 38 del 1999.
Se si è coltivatore diretto, imprenditore agricolo o loro eredi allora la legge 21/2009 prevede all'art. 3 l'ampliamento di edifici a destinazione residenziale e il recupero degli edifici esistenti, ma va esclusa anche per coloro i quali rientrino nella categoria di agricoltori come detto sopra di ampliare edifici a destinazione non residenziale e ricorrere alla sostituzione edilizia con demolizione e ricostruzione.

Tali Ultime operazioni in zona agricola non possono essere attuate tramite il piano casa ma solo attraverso i commi 3 e 4 dell'ar. 55 della legge 38/99.
Legge urbanistica 38/99
Inoltre se gli edifici in zona agricola rientrano nel dettato dell'art. 2 della legge 21/09 Immobili di pregio censiti o che siano databili prima del 1930 allora non si possono eseguire neanche gli ampliamenti previsti per i coltivatori diretti.

mercoledì 30 dicembre 2009

Le TETTOIE e annessi agricoli . Legge 38/99 Regione Lazio

Le tottoie sono da considerarsi a tutti gli effetti degli annessi agricoli anche se l'art. 55 della legge urbanistica della regione lazio non le cita espressamente fra i depositi, i magazzini le rimesse. le stalle e i ricoveri.
L'articolo del resto non si deve intendere come completamente esaustivo con i fabbricati citati, i quali devono invece intendersi come esempi chiarificatori per comprendere meglio la dicitura in senso lato di "annessi agricoli".

Sono da considerare annessi agricoli tutti quei manufatti che determinano una trasformazione del territorio e necessitano per l'attività agricola.
Una tettoia per riparare dalle piogge le balle di fieno (può anche essere di notevoli dimensioni, occupare svariati mq di superficie) non si può considerare che non eserciti una funzione strumentale e non metta in atto una trasformazione del territorio.
Quindi le tettoie vanno considerate delle nuove costruzioni e come tali necessitano del relativo Permesso a costruire (anche la giurisprudenza non esprime dubbi a riguardo).
L'ar. 55 fissa i limiti dimensionali di tali costruzioni riportando come parametri la superficie e l'altezza del manufatto.
Per poter derogare i limiti stabiliti dall'art. 55 sarà necessario presentare in Comune un Piano di Utilizzazione Agricola, PUA in base all'art. 57.

martedì 29 dicembre 2009

Il grattacielo più alto del mondo

OLTRE cinquant’anni di distanza da quando fu concepito, il sogno di Frank Lloyd Wright, un grattacielo alto un miglio, 1.600 metri, sta cominciando a diventare realtà. Era il 1956 quando l’architetto americano, già celebrato autore della Casa sulla cascata e del Museo Guggenheim di New York, tracciò il disegno visionario di “The Illinois”, una torre che si sarebbe dovuta alzare per 528 piani nel cielo di Chicago, assottigliandosi gradualmente fino a diventare una specie di scheggia.
approfondisci

lunedì 28 dicembre 2009

Regione Lazio Deleghe paesaggistiche: Comuni delegati

I Comuni dovranno dare risposta entro il 15 dicembre 2009, per consentire alla Regione di procedere all'ultima fase della verifica, a seguito della quale emanerà un atto con cui saranno individuati i Comuni che manterranno la delega a partire dal 1° gennaio 2010.

ROMA e i "Toponimi" piani di recupero quartieri abusivi

La seconda generazione di piani per zone ex abusive (sorte negli anni '80) prende il nome di "toponimi". Questi ambiti rappresentano in gran parte la crescita dell'edilizia abusiva che si è sviluppata fino al 1994, anno della seconda sanatoria.
I nuclei compresi in questa nuova manovra di risanamento urbanistico ed edilizio sono stati individuati attraverso la Variante delle Certezze (strumento urbanistico che ha preceduto la redazione definitiva del nuovo Piano Regolatore) approvata con Deliberazione del Consiglio Comunale n.92 del 29 maggio 1997 e controdedotta con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 176 del 9 novembre 2000. Un'importante differenza con la precedente sanatoria (relativa alle zone O) riguarda l'iter per la regolarizzazione di tali aree.

Paolo Tomei Ex-quartieri abusivi, la riqualificazione parte dai residenti. Il Consiglio comunale ha approvato all'unanimità la delibera 141/2009 per il recupero urbanistico dei nuclei di edilizia ex abusiva, i cosiddetti Toponimi. Il provvedimento regolerà la riqualificazione di 71 periferie sorte in maniera spontanea negli anni '70 e in molti casi ancora carenti di servizi e infrastrutture. Tra queste, Borghesiana (municipio VIII), Cerquette (municipio XIX), Brozolo (XIX) e alcuni quartieri distribuiti tra la Laurentina e l'Ardeatina. Sulla base delle linee guida, nelle quali l'amministrazione comunale stabilisce un indice di cubatura pari allo 0.40, i vari Toponimi presenteranno dei progetti di auto-riqualificazione che dovranno successivamente essere approvati dal Consiglio comunale.

Regione Lazio Fascicolo del fabbricato e Piano Casa

Procedure applicative della legge regionale 21/2009 (Piano Casa) relativamente al fascicolo del fabbricato (art.3 comma 5 lett.b, art.4 comma 4 lett.b, art.20)

Il 4 dicembre 2009 la Giunta ha adottato una proposta di legge per abrogare l'obbligo della redazione del Fascicolo del fabbricato.
Viene richiesto con il seguente Avviso di accettare a tutti i comuni della regione una dichiarazione di riserva a firma del richiedente di presentare la documentazione del fascicolo in un secondo momento, non appena sarà chiarito il problema sorto fra Governo e Regione.

PROGRAMMI GRATIS

Notizie

News edilizia&energia

Risparmio energetico: pubblicate le UNI/TS 11300 sulle prestazioni energetiche degli edifici
fonte UNI
__________________________________________
Tutta la documentazione di approfondimento, compresi i decreti ministeriali attuativi delle Finanziarie 2007 e 2008 con le istruzioni dettagliate per fruire degli incentivi. Le risposte - elaborate a seguito di un attento esame delle Finanziarie e dei decreti attuativi - rappresentano la valutazione degli esperti ENEA
__________________________________________



Roma su google

pagerank

Check Page Rank of any web site pages instantly:
This free page rank checking tool is powered by Page Rank Checker service

ENERGIA SEMPLICE

ENERGIA SEMPLICE
"Energia Semplice" è la finestra che l’Autorità per l’energia elettrica e il gas ha voluto aprire verso il mondo dei consumatori per spiegare cosa cambia con l’arrivo della concorrenza nei mercati dell’elettricità e del gas. Semplici domande e risposte per capire come scegliere al meglio il nostro fornitore di energia e come approfittare dei nuovi diritti conquistati.

ĬĬ© Blogger template The Professional Template by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOPĬĬ