Cerca nel blog

domenica 6 giugno 2010

FESTA DELL'ARCHITETTURA ROMA 2010

Roma conserva un patrimonio di monumenti e di spazi urbani che hanno influenzato l'architettura e città per secoli, ma è anche un magazzino di idee e un laboratorio di progetti in costante evoluzione. Indice Urbis conferma che la città di architettura è del tutto contemporaneo: dal Foro Romano al suo più vasta area metropolitana. Come risultato, mito, realtà e il futuro definire l'oggetto del programma.
Il Festival si concentra sulla NODI della città contemporanea, i nodi reali, spazi essenziali per la sua trasformazione, e il metaforico nodi da sciogliere che le grandi città come Roma affrontare con maggiore o minore successo.
pianeta più del suo ruolo di capitale nazionale ed europeo, il programma del Festival di Roma osserva rispetto ad altre città globali, complementare ad una progressivamente più interdipendente e regionalmente definiti, creando un collegamento diretto tra la Città Eterna e del mondo.
Festa per l'Architettura non celebra l'architetto-demiurgo, e in misura ancora minore, l'individualità del suo stile. Un buon progetto e l'architettura sono buone condizioni semplicemente necessario, anche se insufficiente, per affrontare i problemi legati alla funzione e di rappresentanza della città.
Il Festival è diretto soprattutto a attiva dei cittadini più curiosi e Roma. È a loro che vogliamo offrire l'accesso a meccanismi di costruzione della città e della sua nuova geografia. La sua esplorazione è affidata alla OSSERVAZIONI dei protagonisti della creatività, della cultura e della comunicazione, spesso più penetranti di quelli di architetti. Infine, abbiamo invitato alla tribuna di una serie di FORUM, amministratori, clienti ed architetti, per parlare con il pubblico su cosa fare e cosa non fare.
Il Festival si propone come un momento in cui le riflessioni sulla città proposte dagli esperti possono sovrapporsi con quelli di una comunità culturale e civile. Ciò è reso possibile da una piattaforma on-line che porteranno ai siti dei contributi Festival da figure non necessariamente fisicamente presenti.
Il Festival coinvolge anche la città al di fuori dei giorni e dei siti del programma ufficiale, reso possibile dalla partecipazione di istituzioni e associazioni promuovendo numerose EVENTI COLLATERALI.
Per citare il grande studioso Kevin Lynch, in città non vi è alcun risultato finale, solo una successione continua di fasi. Questa idea, visibile in più che in qualsiasi altra città di Roma, richiede che tutti noi consapevolmente partecipare alla sua trasformazione (anche) attraverso l'architettura.

* Indice suggerisce che la trasformazione urbana devono essere esaminati con un catalogo, una pluralità di domande ordinato e che questi, a loro volta, sono un indice della sua condizione. URBIS è la città in generale, però, in latino, ci ricorda che Roma è la città per eccellenza.
STRUTTURA
"Guest star"

In concomitanza con l'apertura del Festival, Alvaro Siza Vieria presenterà una conferenza sul suo musei alla Casa dell'Architettura - Acquario Romano. Il lavoro di questo importante architetto portoghese, vincitore del Pritzker Prize 1992 e il 2009 RIBA Gold Medal, sarà oggetto di una mostra di apertura il prossimo autunno.

"Nodi"

Talks da importanti architetti italiani e stranieri, si occupano di temi specifici che ora appaiono rilevanti per la città di Roma, a partire da un progetto personale, un'esperienza proposto come esemplare.
Ambiente / Paesaggio. James Corner - Field Operations: il più importante architetto paesaggio americano, autore di progetti in corso di realizzazione a New York presso Fresh Kills Park, ex discarica di rifiuti più grande della città, e la trasformazione della ferrovia sopraelevata Highline in un giardino pensile.
Museum. Bernard Tschumi: American-architetto svizzero e autore del nuovo Museo dell'Acropoli di Atene.
La mobilità e la metropolitana. Eduardo Souto De Moura: coordinatore della metropolitana di Porto - il sistema più belle d'Europa, e una stazione della metropolitana di Napoli.
Stadi e grandi infrastrutture. Massimiliano Fuksas: progettista dello stadio di Firenze e il nuovo aeroporto di Shenzen, in Cina.
Università. Yvonne Farrell e Shelley McNamara, Grafton Architects: i due principi della sede irlandese responsabile per la costruzione migliore università in Italia, la nuova sede della Bocconi di Milano.
Abitazione. Anne Lacaton e Jean-Philippe Vassal: gli autori francesi di innovative e sperimentali alloggi a basso costo, con un passato come volontari in Africa, attualmente lavorando alla riqualificazione di grandi progetti di edilizia sociale in tutta la Francia.
Centralità. Stefano Boeri: direttore di Abitare, membro del Comitato Expo di Milano e autore del progetto per il G8 a La Maddalena.
Olimpiadi. Richard Burdett: il regista romano di nascita, inglese del programma della città presso la London School of Economics, l'ex consulente architettonico per le Olimpiadi di Londra e attualmente responsabile del programma "Legacy, creato per selezionare gli architetti di progetti da realizzare dopo le Olimpiadi . La sua partecipazione è una anteprima della British School a Londra, Roma, Milano e il programma di Roma, in collaborazione con Università Roma3.
"Forum"

Ogni appuntamento sarà caratterizzato da un moderatore e 3-4 ospiti invitati in rappresentanza degli amministratori, costruttori, clienti, esperti e architetti romani. argomenti esaminare figurano: candidatura olimpica di Roma, abita a Roma (Piano Casa, edilizia sociale, ecc); la differenza tra "natura" e "paesaggio" (non c'è traccia di un paesaggio contemporaneo a Roma?), mobilità (la nuova Roma sotterranea, che progetta e come: concorsi, passato e futuro), la città digitale, la nascita di una polemica (architettura, informazione e opinione pubblica).

"Osservazioni"

Il programma mira a utilizzare il "nodi" individuati dal Festival di coinvolgere una serie di osservazioni diverse, ampliando l'orizzonte di domande che sono ora chiesto di architettura e della città, della loro esistenza rispettivi, e il loro futuro.
Il ciclo di incontri avrà inizio alle MAXXI con una serie di colloqui (di cui uno da Serge Latouche), proseguendo nei giorni successivi, in parallelo con il programma del Festival, presso il Mattatoio.
La formula è quella di una riunione in senso stretto: i protagonisti si confronteranno un interlocutore in grado di sviluppare una discussione ed essere consentito di scegliere, a sua volta, una serie di materiali visivi (documentari, film, fotografie) di offrire al pubblico ulteriori punti di riferimento. I partecipanti al Meeting, tra gli altri, l'autore e saggista Walter Siti, l'architetto Eyal Weizmann, e il filosofo Maurizio Ferraris.
An-Instant Doc, girato seguendo ogni ospite in rotta verso il Mattatoio, sarà proiettato un video clip come prima il suo parlare o Meeting.
incontri paralleli, performance artistiche e un concerto completerà il programma di Venerdì e Sabato.

"Mostre e installazioni"

L'evento di apertura del Festival si svolgerà il 9 giugno, 2010 Acquario Romano con l'inaugurazione della mostra "Roma. Il Centro (s) Altrove ", a cura del Berlage Institute, Rotterdam - Capital Cities Research Program. relatori in progetto comprendono Elia Zenghelis e Alejandro Zaera Polo. La Pelanda al Mattatoio di Testaccio ospiterà l'installazione interattiva "Atlante Roma / Roma Atlas", che offre un confronto tra il know-how di architetti, la loro immaginazione e la città reale. L'opera è ambientata sullo sfondo del rapporto tra totalità e frammento, tra ambizione e realtà, intrinseca alla città in generale e Roma in particolare. Il MACRO Testaccio ospiterà una mostra del fotografo americano Joel Sternfeld che esamina i paesaggi di New York e Roma.

"Altri eventi"

Più di quaranta progetti sono stati presentati da istituzioni, associazioni e gruppi di cittadini. La gamma di appuntamenti comprende mostre, convegni, presentazioni di libri, video e presentazioni di film, installazioni e progetti anteprime. Con riferimento alla lista completa delle organizzazioni partecipanti e il programma / calendario, segnaliamo qui le mostre organizzate da accademie straniere e università del Nord America a Roma, musei come il Andersen, le istituzioni storiche come l'Accademia di San Luca, l'architettura e l'arte gallerie, e il contributo degli antropologi urbani. In particolare, durante la settimana del 13-19 Giugno, l'Acquario Romano, sede della Casa dell'Architettura, ospiterà una serie quasi ininterrotta di appuntamenti, a partire dalla serata interattiva "Amoroma".
SEDI

Casa dell'Architettura - Acquario Romano
Piazza Manfredo Fanti
Questo casale del XIX secolo ellittica, il cuore della comunità romana di architettura, ospiterà gli eventi del Festival di apertura, tra cui l'inaugurazione della mostra "Roma. Il Centro (s) Altrove ", e la magistrale lezione di Alvaro Siza Vieira.

Auditorium - Parco della Musica
Viale De Coubertin
L'Auditorium della Sala Petrassi, il centro di recente consacrata di festival culturale romana, ospiterà una maratona di quattro colloqui importanti architettonico.

MAXXI Museo Nazionale delle Arti del XXI Secolo
Via Guido Reni
Il museo recentemente inaugurato aprirà le sue esposizioni al Festival di Architettura, ospita le varie "osservazioni" conferenze nel suo auditorium.

MACRO e Mattatoio, Testaccio
Piazza Orazio Giustiniani
I nuovi spazi della Pelanda ospiterà gli incontri, dibattiti e colloqui durante i giorni più intensi del Festival. Il Mattatoio funzionerà come un campus, composto di sala Ersoch a Roma 3 Facoltà di Architettura e dei padiglioni MACRO Testaccio, dove i partecipanti potranno visitare la mostra di Joel Sternfeld.
FONDALI
In programma la prima "STATI Generali della città", già programmato dal governo municipale, la Festa per l'Architettura consentirà di ulteriori approfondimenti degli aspetti urbanistici e architettonici relativi ad importanti temi di trasformazione, facilitato dal coinvolgimento dei protagonisti di programmi come l' Milano Expo e le Olimpiadi di Londra.
E 'l'occasione per un importante evento internazionale che, a partire i temi, progetti e "nodi" della città contemporanea, aiuta a comprendere la definizione di Roma orizzonti futuri.
La struttura della manifestazione, il suo contenuto e suoi partecipanti costituiscono un'importante opportunità per il lancio di temi e progetti per la trasformazione di Roma in luce l'anno 2020, la sua candidatura olimpica, e molto altro. Promosso dalla Casa dell'Architettura (Comune di Roma + Ordine degli Architetti), la Roma Architecture Festival è sostenuto dalla Comunicazione Assessorato Alle Politiche Culturali e della e il MACRO Museo di Arte Contemporanea di Roma, con la partecipazione del Assessorato Alle Politiche PIANIFICAZIONE della Programmazione e Territorio, l'Assessorato Lavori Pubblici e AI Alle Periferie, dalla Provincia di Roma Assessorato alle Politiche Culturali e il MAXXI Museo Nazionale delle Arti del XXI Secolo.
maggiori informazioni sul sito

Sanatoria catastale: dichiarazione sulle planimetrie. Decreto Legge 78 del 31/05/2010

Sulla Gazzetta Ufficiale del 31 maggio 2010 n. 125 suppl. ord. 144 è apparsa la manovra finanziaria di riordino del bilancio dello Stato. (Decreto Legge n. 78 del 31/05/2010)
Tra i vari provvedimenti c'è la cosidetta "sanatoria catastale" in cui si riporta che terminati da parte del Catasto, Agenzia del Territorio, i rilievi i rilievi per individuare gli immobili non censiti in catasto che deve avvenire entro il 30 settembre 2010, i proprietari di questi immobili, immobili non censiti quindi, dovranno presentare entro il 31 dicembre 2010 una dichiarazione di aggiornamento catastale.
Anche i proprietari che hanno ristrutturato realizzando nuove consistenze o cambi di destinazione d'uso del bene dovranno presentare una dichiarazione di aggiornamento.
I Comuni potranno (non, dovranno, distinzione non da poco) accertare la regolarità urbanistica del fabbricato.
Inoltre nei contratti di compravendita di immobili già esistenti, accatastati all'urbano, devono risultare oltre ai dati anche il riferimento alle planimetrie catastali depositate in catasto con relativa dichiarazione dei proprietari sulla conformità dei dati e delle planimetrie così come rappresentano lo stato attuale dell'immobile.
Il testo della manovra

PROGRAMMI GRATIS

Notizie

News edilizia&energia

Risparmio energetico: pubblicate le UNI/TS 11300 sulle prestazioni energetiche degli edifici
fonte UNI
__________________________________________
Tutta la documentazione di approfondimento, compresi i decreti ministeriali attuativi delle Finanziarie 2007 e 2008 con le istruzioni dettagliate per fruire degli incentivi. Le risposte - elaborate a seguito di un attento esame delle Finanziarie e dei decreti attuativi - rappresentano la valutazione degli esperti ENEA
__________________________________________



Roma su google

pagerank

Check Page Rank of any web site pages instantly:
This free page rank checking tool is powered by Page Rank Checker service

ENERGIA SEMPLICE

ENERGIA SEMPLICE
"Energia Semplice" è la finestra che l’Autorità per l’energia elettrica e il gas ha voluto aprire verso il mondo dei consumatori per spiegare cosa cambia con l’arrivo della concorrenza nei mercati dell’elettricità e del gas. Semplici domande e risposte per capire come scegliere al meglio il nostro fornitore di energia e come approfittare dei nuovi diritti conquistati.

ĬĬ© Blogger template The Professional Template by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOPĬĬ