Cerca nel blog

mercoledì 7 luglio 2010

Acustica nelle costruzioni edili

È stata pubblicata sul Supplemento ordinario n° 138 alla Gazzetta ufficiale n. 146 del 25 giugno 2010, la Legge n. 96 del 4 giugno 2010 recante disposizioni per l’ adempimento di obblighi derivanti dall’ appartenenza dell’ Italia alle Comunità europee – Legge Comunitaria 2009
La legge entra in vigore il 10 luglio 2010, il Governo nei prossimi 12 mesi dovrà adottare decreti legislativi sui requisiti acustici passivi degli edifici oggi regolati dal DPCM 5.12.97 e la definizione dei criteri per la progettazione esecuzione e ristrutturazione degli edifici.
È bene ribadire che fino alla sua abrogazione il DPCM 5 / 12/97 resta valido e, pur non trovando applicazione nei rapporti tra privati, ha effetti nei confronti della Pubblica Amministrazione che può quindi chiederne la verifica.

Stop ai sacchetti di plastica per la spesa

Non tutti i sacchetti sono ecologici al cento per cento. «Quello autentico è fatto in “Mater bi” e costa il doppio - dice Marco Fregonara della farmacia San Salvario -. Ci sono poi le buste in farina di patata che si sbriciolano in fretta e si pagano poco più di quelle di plastica». Come se non bastasse, leggenda metropolitana vuole che i nuovi «shopper-bio» non profumino di violetta.

La vera busta biodegradabile è soltanto quella fatta in "Mater-bi", un composto di molecole di amido che può essere ricavato da fonti vegetali come mais e riso.

Due le caratteristiche principali: la derivazione del tutto naturale e il facile smaltimento. Contro i decenni impiegati dalla plastica per disgregarsi, il Mater-bi ci mette al massimo 18 mesi. Dopo essere utilizzato il sacchetto bio può essere gettato nell’organico, riducendo in modo notevole l’impatto ambientale. In Italia la produzione di shopper a canottiera in plastica consuma in media 27 milioni di barili di petrolio l’anno. Il Mater-bi al contrario non si serve di derivati del petrolio e non contiene polietilene.

domenica 4 luglio 2010

L'Architetto Carlo Aymonino se ne è andato


Casa-Parcheggio, Pesaro 1978-81
veduta

Addio all'architetto Aymonino maestro della scienza urbana
Si è spento a 84 anni l'urbanista a lungo docente alla Sapienza e assessore dal 1981 al 1985 agli Interventi sul Centro Storico del comune di Roma. Nella sua storia professionale l'adesione al Neorealismo e decine di interventi di grande livello
L''architetto Carlo Aymonino
E' morto a Roma, dopo una lunga malattia, Carlo Aymonino. Nato il 18 luglio del 1926, il noto urbanista è stato tra l'altro Rettore dell'Istituto di Urbanistica di Venezia (Iuav).
Nipote di Marcello Piacentini - uno dei massimi architetti ed urbanisti dell'Italia del Ventennio - Aymonino intraprende lo studio dell'architettura imparando a disegnare scenografie per le feste familiari. Ma grande influenza nei suo anni formativi hanno avuto le opere di Mafai, Scialoja, Melli, Guttuso. Laureatosi nel 1950 a Roma, inizia come docente alle Facoltà di Architettura di Palermo (1967), di Venezia (dal 1963 al 1981) ed a Roma, dove diventa professore ordinario di Composizione Architettonica all'Università La Sapienza dal 1980 al 1993.

Dal 1974 al 1979 è rettore dell'Istituto di Architettura di Venezia. Il Neorealismo è il punto di riferimento dei suoi primi anni di attività: di questo periodo sono i progetti per la realizzazione della palazzina Tartaruga a Roma (1951-54), con Ludovico Quaroni; per il quartiere 'Spine Bianche' a Matera (1954-57) e per il quartiere Tiburtino a Roma sempre con Quaroni ma anche con Mario Ridolfi. Dalla fine degli anni cinquanta, Aymonino si concentra nel tentativo di coniugare complessità e contraddizioni della scala urbana e dettagli architettonici.
Questa sua "volontà ricompositiva della modernità" diventa concreta con il progetto del complesso residenziale 'Monte Amiata' del Gallaratese a Milano (1967-72), con la collaborazione del fratello Maurizio, di Alessandro De Rossi, Sachim Massarè e con il contributo di Aldo Rossi
Continua su Repubblica.it

PROGRAMMI GRATIS

Notizie

News edilizia&energia

Risparmio energetico: pubblicate le UNI/TS 11300 sulle prestazioni energetiche degli edifici
fonte UNI
__________________________________________
Tutta la documentazione di approfondimento, compresi i decreti ministeriali attuativi delle Finanziarie 2007 e 2008 con le istruzioni dettagliate per fruire degli incentivi. Le risposte - elaborate a seguito di un attento esame delle Finanziarie e dei decreti attuativi - rappresentano la valutazione degli esperti ENEA
__________________________________________



Roma su google

pagerank

Check Page Rank of any web site pages instantly:
This free page rank checking tool is powered by Page Rank Checker service

ENERGIA SEMPLICE

ENERGIA SEMPLICE
"Energia Semplice" è la finestra che l’Autorità per l’energia elettrica e il gas ha voluto aprire verso il mondo dei consumatori per spiegare cosa cambia con l’arrivo della concorrenza nei mercati dell’elettricità e del gas. Semplici domande e risposte per capire come scegliere al meglio il nostro fornitore di energia e come approfittare dei nuovi diritti conquistati.

ĬĬ© Blogger template The Professional Template by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOPĬĬ