Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da luglio 3, 2011

Decreto Sviluppo. L'Ordine di Roma richiede modifiche

ettera indirizzata al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti - on. Altero Matteoli Nella mia qualità di Presidente dell'Ordine degli Architetti di Roma e provincia, sottopongo alla Sua attenzione alcune necessarie modifiche da apportare all'art. 5("Costruzioni private") del Decreto-Legge n. 70 del 13 maggio 2011 in sede di sua conversione in legge. In particolare, pur essendo naturale che sul professionista incombano le responsabilità inevitabilmente connesse allo svolgimento della propria attività professionale, anche in una materia notevolmente complessa come quella urbanistico-edilizia, si è, però, rilevato che il citato decreto determina un ingiustificato ed immotivato aggravamento della responsabilità dei professionisti. E ciò in considerazione del fatto che detta responsabilità aggravata viene inserita anche nell'ipotesi in cui il privato e il professionista optino per il rilascio del permesso di costruire da parte del Comune, e non già nella diversa ip…

DL Sviluppo: nuove norme per l'edilizia

SCIA, permesso di costruire, appalti e beni culturali nel Decreto-Legge Sviluppo Il decreto-legge "Sviluppo" n.70 del 13 maggio 2011 è già in vigore ma dovrà essere convertito in legge dal Parlamento entro 60 giorni (12 luglio), pena la decadenza delle norme in esso previste. E' probabile che il Parlamento apporterà emendamenti. Il DL modifica il codice dei beni culturali e paesaggistici, il codice degli appalti pubblici e la disciplina dei titoli abilitativi in edilizia. In questo scritto mi limito a trattare gli aspetti di maggior interesse per gli architetti e gli ingegneri.
FINISCE LA TUTELA PER EDIFICI PUBBLICI TRA 50 E 70 ANNI. L'art. 4 comma 16 a) del decreto-legge sostituisce il comma 5 dell'art.10 del Codice dei beni culturali, elevando da 50 a 70 anni la soglia d'età oltre la quale sono sottoposti a un regime speciale i beni immobili di proprietà pubblica e delle persone giuridiche private senza scopo di lucro, compresi gli enti ecclesiastici. La tute…

Decreto sviluppo è legge EDILIZIA

Scia estesa agli interventi edilizi
Dopo il via libera della Camera di due settimane fa, il Senato ha ieri 7 luglio 2011 approvato in via definitiva, con 162 voti favorevoli, 134 contrari ed un'astensione, il disegno di legge di conversione del Decreto Sviluppo, sul quale il Governo aveva posto la questione di fiducia.

Tra i provvedimenti per l'edilizia privata: un "Piano città" - volto ad incentivare interventi in aree degradate - e l'introduzione del silenzio-assenso nella procedura di autorizzazione del Permesso di Costruire. Infine, per la SCIA edilizia, chiarimenti che ricalcano note esplicative già dibattute e per niente utili a dipanare i numerosi dubbi applicativi emersi, ed un rischioso abbattimento dei tempi di verifica ex post, secondo scadenze difficilmente gestibili dalle nostre amministrazioni.

In materia di edilizia privata, il Decreto Sviluppo estende la Scia (Segnalazione certificata di inizio attività) agli interventi edilizi; viene fornita inol…