Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da luglio 31, 2011

Approvato il NUOVO Piano casa del LAZIO

Presentata la nuova Legge regionale offre soluzioni a specifiche emergenze: occupazionale, economica ed abitativa
04/08/2011 - Risposta concreta alle aspettative delle famiglie, rilancio dell'edilizia, riqualificazione del patrimonio immobiliare esistente, semplificazione delle procedure amministrative, attenzione alla salvaguardia ambientale. Sono queste le parole chiave del Piano Casa della Giunta Polverini, approvato dal Consiglio regionale, illustrato oggi dalla presidente Renata Polverini, insieme al vicepresidente della Giunta e assessore all'Urbanistica, Luciano Ciocchetti, e all'assessore alle Politiche per la Casa, Teodoro Buontempo.

"Oggi è una giornata importante - ha detto Polverini - la Regione mette a disposizione di famiglie e imprese uno strumento legislativo atteso, modificando la vecchia legge che si è rivelata limitativa e di scarsa efficacia rispetto all'impianto normativo nazionale per l'attuazione del Piano Casa". La presidente ha r…

LETTERA-CIRCOLARE DCPREV Prot. n. 3791 del 24/03/2011

Dipartimento dei Vigili del Fuoco del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile
DIREZIONE CENTRALE PER LA PREVENZIONE E LA SICUREZZA TECNICA
AREA PREVENZIONE INCENDI OGGETTO: Sportello Unico per le Attività Produttive (D.P.R. del 7 settembre 2010, n. 160)
Indirizzi applicativi di armonizzazione tra le procedure di prevenzione incendi ed il "procedimento automatizzato" di cui capi I, II, III, V e VI del Regolamento.1. PREMESSAIl 30 settembre 2010, con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale n.229 il D.P.R. del 7 settembre 2010, n. 160, è stato approvato il "Regolamento per la semplificazione ed il riordino della disciplina sullo Sportello Unico per le Attività Produttive". (SUAP) Il nuovo Regolamento sostituisce il DPR n. 447 del 1998 ed entra in vigore con tempi diversi: a) il 29 marzo 2011 i capi I, II, III, V e VI;
b) il 30 settembre 2011 il capo IV; Al fine di rendere uniforme la progressiva attuazione del nuovo Regolamento SUAP questo Dipartimento ritiene opportuno…

Piano casa, Ciocchetti: Risposta a emergenze del Lazio.

Con questa proposta di legge diamo risposte ad alcune emergenze della nostra regione: economica, occupazionale, abitativa. E introduciamo una nuova cultura urbanistica: no al consumo di nuovo territorio, sì alla strada della riqualificazione urbana, del recupero, del riutilizzo, anche attraverso il ricorso a materiali ecocompatibili e il rispetto delle norme sul risparmio energetico". Così l`assessore all`Urbanistica, Luciano Ciocchetti, ha introdotto la discussione sul piano casa, iniziata nel pomeriggio al Consiglio regionale del Lazio. "Attraversiamo una crisi economica profonda - ha spiegato - e il 30 per cento dell`economia del Lazio dipende dal settore dell`edilizia: in due anni sono stati persi migliaia di posti di lavoro. Colpite soprattutto le piccole e micro imprese. Con questa proposta di legge non favoriamo i grandi costruttori, ma accompagnare fuori dalla crisi le piccole e medie imprese. I dati sono chiari: lo studio che abbiamo commissionato al Cresme (Centro …

LAZIO Piano casa, agosto 2011 Giunta presenta sub emendamento generale

Prosegue in Consiglio regionale la discussione del piano casa, la proposta di legge n. 79, che va a modificare la legge 21 del 2009. Nella notte l`assessore all`Urbanistica, Luciano Ciocchetti, ha presentato tre sub emendamenti generali. Il primo sostituisce tutti gli articoli della legge, il secondo contiene il ritiro di tutti gli altri articoli della legge, il terzo sostituisce tutti gli emendamenti aggiuntivi presentati dalla giunta. Di conseguenza, decadono tutti gli emendamenti presentati da maggioranza e opposizione. Questo, nelle intenzioni della maggioranza, consentirà di arrivare all`approvazione definitiva entro la giornata del 3 agosto.La seduta del 2 agosto, iniziata con le votazioni relative all`articolo 4, era stata sospesa nel pomeriggio per consentire una riunione straordinaria della giunta. Poi la ripresa, in tarda serata, con un vivace scambio di battute tra la presidente della Regione, Renata Polverini e l`opposizione. Al centro della discussione alcune dichiarazion…

ROMA - Progettare spazi pubblici: centro e periferia

Quanti e quali sono gli spazi pubblici pedonali nel Centro storico di Roma ? Sono veramente sicuri e confortevoli per i pedoni ? Sono ben collegati ai nodi principali dell’offerta di mobilità (fermate e stazioni del trasporto pubblico, parcheggi di car sharing e bike sharing ecc.) ? Formano un “sistema” ?
A queste e ad altre domande risponde una indagine svolta nel corso del 2010, grazie ad un accordo di collaborazione tra il Municipio Roma Centro Storico e il DAU (Dipartimento di Architettura e Urbanistica, oggi DICEA, della sapienza Università di Roma).
Oltre ad offrire il primo censimento sistematico degli spazi pedonali nel centro storico, l’indagine avanza proposte di nuove pedonalizzazioni e ne approfondisce alcune, progettandole, in particolare nel rione Testaccio. Le linee guida che emergono dalle indagini e dalle proposte puntano ad un nuovo approccio multidimensionale per progettare, attraverso la partecipazione, realizzare e gestire spazi pubblici.
Dall’ottobre scorso, util…

Piano casa Lazio in fase di approvazione agosto 2011 ma per Galan è incostituzionale

ROMA - È bufera sul piano casa del Lazio prima ancora della sua approvazione in Consiglio regionale. Il ministro dei Beni culturali, Giancarlo Galan, lo boccia e parla di «evidenti tracce di incostituzionalità», accusando la legge di «svilire le difese» del patrimonio culturale e mettere in pericolo le coste. Parole definite dalla governatrice Renata Polverini «un'inaccettabile interferenza» nelle prerogative della Regione e «un atteggiamento che per la sua gravità non ha precedenti». E lo strappo si concretizza in una lettera scritta dalla stessa presidente della Regione al premier Silvio Berlusconi in cui si chiedono «adeguati atti in grado di ristabilire corrette relazioni istituzionali tra governo e Regione Lazio».
continua su messagero.it

Bando Provincia Viterbo Impianti Fotovoltaici

Bando pubblico per la concessione di contributi per l’installazione di impianti fotovoltaici fino
a 20 kW su edifici agricoli, industriali, artigianali, produttivi, ad uso turistico.
(Deliberazione della Giunta Provinciale n° 43 del 12/04/2011, Delib.Giunta regione Lazio n.340 del
08-05-2008)
Articolo 1 - Finalità dell’iniziativa
La Provincia di Viterbo, nell’adempimento dei compiti che la legge gli attribuisce in materia di
tutela ambientale e  di risparmio energetico, intende attivare un progetto  per  incentivare la
produzione di energia elettrica da fonte fotovoltaico favorendo in particolare le attività agricole,
industriali, artigianali, produttive e turistiche.
A tal fine, emana il presente bando pubblico, mediante il quale tutti gli interessati, potranno
chiedere la concessione di un contributo, nel rispetto delle condizioni e modalità di seguito
riportate.
Articolo 2 – Beneficiari
Il bando è destinato ai proprietari/titolari di diritto reale di godimento di edifici destinati …