Cerca nel blog

martedì 25 ottobre 2011

SVILUPPO: EDILIZIA, ARCHITETTI, CONSIGLIO NAZIONALE " DISMISSIONI PATRIMONIO IMMOBILIARE SIANO UNA OPPORTUNITÀ DI RIGENERAZIONE DELLE CITTÀ ITALIANE"

Roma, 25 ottobre 2011. "Le dismissioni del patrimonio immobiliare dello Stato sono senza dubbio la prima delle possibilità per fare cassa nei provvedimenti all'esame del Governo, ma in un periodo di depressione del mercato immobiliare le difficoltà di realizzazioni sono evidenti, come hanno dimostrato le prime aste sulle caserme. Un buon venditore deve valorizzare ciò che cede, per renderlo appetibile, ma lo Stato deve anche valutare quale sia l'incidenza sociale dei suoi atti. Per questo motivo le dismissioni devono trasformarsi anche in una significativa opportunità di rigenerazione delle città italiane, trattandosi spesso di grandi edifici pubblici in pessime condizioni nei centri urbani e vincolati".

Lo sottolinea il Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori.

"Gli architetti italiani  - continua - sono pronti a mettere a disposizione le proprie capacità ideative e tecniche perché gli edifici oggetto delle dismissioni siano vere opportunità immobiliari che garantiscano, allo stesso tempo, la qualità architettonica e la sostenibilità ambientale, diventando, così, il volano di rigenerazione dei centri urbani italiani.

"In questo contesto, - conclude il Consiglio Nazionale -   le nostre proposte al Governo sono quelle  di valorizzare le vendite con progetti di fattibilità che ne evidenzino le potenzialità; di promuovere nei progetti principi di sostenibilità ambientale  e rispetto del valore storico e paesaggistico e  di prevedere - sul modello delle leggi obiettivo - iter autorizzativi speciali e rapidi, svincolati dalle destinazioni d'uso dei piani urbanistici, coinvolgendo i Comuni e le Soprintendenze".

EDILIZIA: ARCHITETTI (CONSIGLIO NAZIONALE) "LA RIGENERAZIONE URBANA SOSTENIBILE PRIORITARIA NELLE POLITICHE DI SVILUPPO" - "PER REALIZZARLA SINERGIA TRA ISTITUZIONI, UNIVERSITÀ, URBANISTISTI, ASSOCIAZIONI AMBIENTALISTE E COSTRUTTORI". I TEMI DELLA CONFERENZA INTERNAZIONALE IN PROGRAMMA A PADOVA IL PROSSIMO 28 OTTOBRE

Roma, 24 ottobre 2011. "Il tema della rigenerazione urbana sostenibile è una questione centrale che deve diventare prioritaria nelle politiche di sviluppo dei prossimi anni. Per gli architetti italiani la questione urbana, infatti, è e sarà il principale problema dei governi di questi e dei prossimi anni. In Italia come nel mondo, la città e l'habitat sono a rischio "default" a causa dell''esaurimento delle risorse energetiche e delle pessime condizione del patrimonio edilizio costruito nel dopoguerra".

Così il Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti sulla Conferenza internazionale "Idee per la rigenerazione urbana sostenibile" che si terrà a Padova il prossimo 28 ottobre (ore 9,15, Gran Teatro Geox) nell'ambito della 5° edizione della Biennale Internazionale "Barbara Cappocchin".

Organizzata dal Consiglio Nazionale in collaborazione con la Fondazione Cappochin e con l'Ordine degli Architetti di Padova, la Conferenza si articolerà attraverso tre Tavole rotonde che faranno il punto su "La città sostenibile - Economia delle risorse, sviluppo e vivibilità"; "La città intelligente - L'innovazione progettuale al servizio delle relazioni umane e dell'efficienza; "La città inclusiva - La metropoli e le comunità: l'architettura , la socialità urbana e i servizi".

"Quella che è una vera e propria disumanizzazione urbana - continua il Consiglio Nazionale - è rappresentata dall'assenza di spazi pubblici che non siano dedicati al traffico e a semplici avanzi del costruito; dal consumo del suolo, arrivato al livello di guardia; dalla resa della vita urbana a ruote e motori; dal consumo folle e dal relativo costo di energia; dalla questione dei rifiuti e dei materiali non riciclabili".

"Accanto all'evidente fallimento della politica rispetto a questa situazione -continua ancora- cresce, però, la consapevolezza dei cittadini e la richiesta di interventi e di soluzioni. A questi nuovi bisogni l'architettura deve dare risposte, tornando, così, a rappresentare il suo naturale valore etico che è quello di contribuire allo sviluppo civile del Paese e di interpretare - ritrasmettendole nei suoi progetti - le nuove esigenze dei cittadini".

"Un progetto così complesso come quello della rigenerazione urbana sostenibile e della realizzazione di un nuovo habitat urbano - conclude il Consiglio Nazionale - necessita, però, di competenze e di  funzioni diverse: può essere realizzato, infatti,  solo in sinergia con istituzioni, università, urbanisti, associazioni ambientaliste e costruttori".
Su www.fondazionecappocchin.it il programma delle iniziative previste a Padova dal 26 al 28 ottobre prossimi.

PROGRAMMI GRATIS

Notizie

News edilizia&energia

Risparmio energetico: pubblicate le UNI/TS 11300 sulle prestazioni energetiche degli edifici
fonte UNI
__________________________________________
Tutta la documentazione di approfondimento, compresi i decreti ministeriali attuativi delle Finanziarie 2007 e 2008 con le istruzioni dettagliate per fruire degli incentivi. Le risposte - elaborate a seguito di un attento esame delle Finanziarie e dei decreti attuativi - rappresentano la valutazione degli esperti ENEA
__________________________________________



Roma su google

pagerank

Check Page Rank of any web site pages instantly:
This free page rank checking tool is powered by Page Rank Checker service

ENERGIA SEMPLICE

ENERGIA SEMPLICE
"Energia Semplice" è la finestra che l’Autorità per l’energia elettrica e il gas ha voluto aprire verso il mondo dei consumatori per spiegare cosa cambia con l’arrivo della concorrenza nei mercati dell’elettricità e del gas. Semplici domande e risposte per capire come scegliere al meglio il nostro fornitore di energia e come approfittare dei nuovi diritti conquistati.

ĬĬ© Blogger template The Professional Template by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOPĬĬ