Cerca nel blog

sabato 18 febbraio 2012

IL CONSIGLIO DI STATO AMMETTE GLI ARCHITETTI IUNIOR IN ZONA SISMICA




La vertenza riguarda un ingegnere iunior che ha progettato una casa rurale di 4.100 metri cubi, in zona agricola, in area sismica. L'amministrazione ha negato il permesso di costruire per incompetenza professionale, pertanto il progettista, sostenuto dal Sindinar3 (Sindacato ingegneri e architetti iunior) ha fatto ricorso. Ma il Tribunale ha respinto il ricorso con il motivo che le costruzioni in zona sismica, dovrebbero sempre reputarsi di speciale difficoltà, poiché la loro progettazione presupporrebbe l'applicazione di metodologie e normative complesse e richiederebbe una conoscenza avanzata dell'ingegneria strutturale e geotecnica.

Invece il Consiglio di Stato, con sentenza 9 febbraio 2012, ha deciso che un progetto in zona sismica può anche essere semplice ed eseguibile con metodologie standardizzate. Pertanto ha concluso che il diniego al progetto dell'ingegnere iunior "deve essere annullato per difetto di motivazione con onere dell'Amministrazione di ripronunciarsi sul progetto."

In modo contrario si era espresso il Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici nel parere n.126/09 del 24 luglio 2009, ritenendo che la progettazione di un edificio in zona sismica ha carattere di complessità pertanto non rientra nella competenza degli ingegneri e architetti junior.

Non ha preso posizione il CNAPPC che, con documento del 2.7.2009 sulle competenze degli iunior, non fa alcun cenno al caso di costruzioni in zona sismica.

In realtà il DPR 380/1999 non vieta la progettazione in zona sismica agli architetti iunior. Definisce solo il loro campo come "costruzioni civili semplici, con l'uso di metodologie standardizzate". Perciò, stabilisce la sentenza, l'amministrazione non può negare l'approvazione del progetto con il motivo che è situato in zona sismica ma, per stabilire se l'opera è di competenza dell'architetto iunior, deve fare una valutazione caso per caso, che tenga conto in concreto dell'opera prevista, delle metodologie di calcolo utilizzate, e che potrà essere tanto più rigida e "preclusiva", allorché l'area sia classificata con un maggiore rischio sismico.
continua su architetti.roma.it

Piano casa Lazio 2012, parte la II fase...


Se Fiumicino batte Roma: Ad oggi 1.358 Dia in 342 comuni - I dati raccolti al 31 gennaio dalla regione: record a Fiumicino con 120 domande, a Roma 110 richieste
Parte oggi la seconda fase del Piano Casa quella legata alle demolizioni con ricostruzione e ai cambi di destinazione d'uso. Intanto sul fronte richieste di ampliamento, record a Fiumicino con 120 domande ricevute. La cittadina batte Roma: 110 le dia registrate.
Fiumicino batte Roma. I primi mesi di applicazione del Piano casa laziale dicono che la legge sugli ampliamenti di cubatura ha avuto un riscontro a macchia di leopardo. Bene nelle aree dove prevalgono le ville e, in generale, le unità abitative indipendenti. Più a rilento nei piccoli Comuni, frenati dalle incertezze degli uffici tecnici. E, soprattutto, pesa come un macigno il dato della città di Roma che, con appena 110 domande, è stata surclassata dal Comune del litorale.
A Fiumicino, infatti, stando ai dati rilevati dalla regione che ha intervistato 342 amministrazioni, sono pervenute 120 domande. Ad oggi, si tratta della performance migliore in tutto il Lazio. Anche se altre municipalità si segnalano per il buon andamento delle richieste. E' il caso di Ladispoli, con 48 domande, di Montalto di Castro con 46, di Civitavecchia con 30. In totale, sono arrivate 1358 dia (dichiarazioni di inizio attività). A Roma e provincia sono state 706, a Latina 212, a Viterbo 207, a Frosinone 180. Peggio di tutti ha fatto Rieti con appena 53 richieste.
continua su architetti.roma.it

Piano casa Lazio 2011 Nota esplicativa operatività L.R. 21/2009

Con nota prot. 487179 del 14/11/2011, sono stati forniti chiarimenti a tutti i Comuni del Lazio riguardo la piena operatività dei primi sei articoli della legge regionale 21/2009 così come modificata dalla L.R. n.10/2011
La Legge Regionale n. 10/2011, approvata lo scorso agosto dal Consiglio Regionale, integra ed apporta sostanziali modifica alla Legge Regionale n. 21/09 e che più semplicemente identifica il "Piano Casa della Regione Lazio". 
Il provvedimento, sicuramente innovativo, amplia le possibilità offerte ai cittadini ed alle imprese di intervenire sull'edilizia esistente a favore soprattutto dell'offerta abitativa.

PIANO CASA DELLA REGIONE LAZIO. PRIMI INDIRIZZI E DIRETTIVE PER LA PIENA ED UNIFORME APPLICAZIONE DEGLI ARTICOLI  2, 3 E  6 DELLA L.R. LAZIO N. 21/2009, COME MODIFICATE, INTEGRATE E SOSTITUITE DALLA L.R. LAZIO N. 10/2011.
apri

giovedì 16 febbraio 2012

L'addio all'architetto Gianluigi Nigro


Roma, 16 feb 2012 - Si è spento a Roma, dove viveva, dopo una breve malattia, l’architetto Gianluigi Nigro. Nato nel 1936 a Ortona (Chieti),  laureato in Architettura nel 1963, docente di Urbanistica presso la Facoltà di architettura “Ludovico Quaroni” di Roma e esperto di pianificazione territoriale e urbanistica, l'Architetto Nigro ha rappresentato una delle personalità di maggiore spicco nel dibattito urbanistico nazionale. Alla lunga attività di ricerca e insegnamento universitario, di promozione culturale nell'ambito dell'INU (Istituto Nazionale di Urbanistica) di cui è stato segretario e presidente, ha affiancato la pratica professionale come progettista e consulente in materia di programmazione e pianificazione territoriale, paesistica e urbanistica, per diverse amministrazioni centrali, regionali e locali. In provincia di Teramo è stato il redattore del PRG di Roseto degli Abruzzi, adottato dalla precedente giunta comunale e annullato dall'attuale, e del Piano di Assetto Naturalistico (PAN) della Riserva del Borsacchio, strumento mai adottato. Cordoglio da parte dell'Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Teramo. »Con la scomparsa dell'Arch. Gianluigi Nigro - ha dichiarato il presidente dell'Ordine, Arch. Giustino Vallese - perdiamo una delle figure di spicco del mondo della pianificazione territoriale. A noi colleghi, soprattutto a chi ha avuto modo di conoscerlo personalmente e di apprezzare il suo operato, rimane il suo esempio di professionista, ma soprattuto di uomo».

PROGRAMMI GRATIS

Notizie

News edilizia&energia

Risparmio energetico: pubblicate le UNI/TS 11300 sulle prestazioni energetiche degli edifici
fonte UNI
__________________________________________
Tutta la documentazione di approfondimento, compresi i decreti ministeriali attuativi delle Finanziarie 2007 e 2008 con le istruzioni dettagliate per fruire degli incentivi. Le risposte - elaborate a seguito di un attento esame delle Finanziarie e dei decreti attuativi - rappresentano la valutazione degli esperti ENEA
__________________________________________



Roma su google

pagerank

Check Page Rank of any web site pages instantly:
This free page rank checking tool is powered by Page Rank Checker service

ENERGIA SEMPLICE

ENERGIA SEMPLICE
"Energia Semplice" è la finestra che l’Autorità per l’energia elettrica e il gas ha voluto aprire verso il mondo dei consumatori per spiegare cosa cambia con l’arrivo della concorrenza nei mercati dell’elettricità e del gas. Semplici domande e risposte per capire come scegliere al meglio il nostro fornitore di energia e come approfittare dei nuovi diritti conquistati.

ĬĬ© Blogger template The Professional Template by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOPĬĬ