Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da ottobre 28, 2012

Gae Aulenti. Arte e impegno addio alla signora dell'architettura

Testata: la Repubblica Data: 02-11-2012 Autore: Francesco Erbani
Era popolare, un volto affabile, Gae Aulenti, morta ieri a Milano a quasi 85 anni, ma non era un'archistar. Geniale e libera nel tratto architettonico, non condivideva niente delle ideologie pubblicitarie e autoreferenziali dei suoi colleghi inquilini dello star system. Ha una parte importante nella storia dell'architettura italiana ed europea, si è confrontata con le mode, ma non si è fatta trascinare nella spirale consumistica. Molti suoi interventi sono stati discussi e sono discutibili, ma il segno che lascia la sua presenza è quello proprio di una borghesia colta e ispirata al senso della comunità. Gae Aulenti è nata vicino a Udine nel 1927 da genitori meridionali (padre pugliese, madre napoletana) che le hanno lasciato nel nome, Gaetana, poi diventato Gae, un segno di questa origine. Si laurea nel 1953 al Politecnico di Milano. Lavora nella redazione di Casabella diretta da Ernesto Nathan Rogers, che se…