Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da 2013

DURC: da settembre solo tramite PEC

Con il Messaggio n. 13414 del 23/08/2013 l'INPS comunica che: Per consentire agli utenti dello sportello unico previdenziale (SUP) – attraverso un’opportuna informativa – di disporre di una completa conoscenza delle nuove modalità di trasmissione dei DURC, è stato disposto per lunedì 2 settembre 2013 il termine ultimo a partire dal quale la trasmissione di tali documenti sarà effettuata ai richiedenti esclusivamente tramite PEC. A decorrere da tale data, pertanto, ...

DURC: da settembre solo tramite PEC


Il «Decreto del Fare» è legge

Pubblicata sulla G.U. n. 194 del 20/08/2013 la L. 09/08/2013, n. 98, di conversione del D.L. 21/06/2013, n. 69, «Decreto del fare», recante disposizioni urgenti per il rilancio dell'economia. Di seguito le aree di intervento del provvedimento. ll D.L. 69/2013 ha come base le Raccomandazioni rivolte all’Italia dalla Commissione europea il 29 maggio 2013 nel quadro della procedura di coordinamento delle riforme economiche per la competitività (“semestre europeo”). Il provvedimento, che nel testo iniziale consta di 86 articoli – numero poi incrementato a seguito dell’esame presso la Camera - reca un ampio novero di interventi, che rispondono alle esigenze di semplificare il quadro amministrativo e normativo per i cittadini e le imprese, nonché di abbreviare la durata dei procedimenti civili, riducendo l’alto livello del contenzioso civile e promuovendo il ricorso a procedure extragiudiziali; essi mirano altresì a sostenere il flusso del credito alle attività produttive,…

Accatastamento delle Unità Collabenti (ruderi)

Con la nota prot. n. 29440 del 30/07/2013, l'Agenzia delle Entrate fornisce indicazioni in merito alle corrette modalità di aggiornamento catastale delle unità collabenti (categoria F/2). Il documento precisa che l'attribuzione della categoria F/2 è regolamentata dal D.M. 02/01/1998, n. 28, art. 3, comma 2, per quelle costruzioni caratterizzate da un notevole livello di degrado che ne determina una incapacità reddituale temporalmente rilevante.
In particolare, il citato comma 2 prevede che tali costruzioni, ai soli fini dell'identificazione, «possono formare oggetto di iscrizione in catasto, senza attribuzione di rendita catastale, ma con descrizione dei caratteri specifici e della destinazione d'uso». Per tali immobili sussiste quindi la possibilità e non l'obbligo dell'aggiornamento degli atti catastali. Viene inoltre precisato che l'iscrizione nella categoria F/2 prevede ...
Accatastamento delle Unità Collabenti (ruderi)


Contratti nulli senza APE: chiarimenti

Con lo studio «DL 63/2013 - Prime note interpretative relative alla allegazione dell’ape a pena di nullità» il Consiglio Nazionale del Notariato fornisce indicazioni interpretative delle disposizioni introdotte dal D.L. 63/2013 in merito all'obbligo di allegare l'APE ai contratti di trasferimento degli immobili. Di seguito i principali contenuti dello studio. Dallo studio in commento emerge che il termine «vendita» possa essere stato utilizzato in senso lato, quale sinonimo di «alienazione», comprensivo, pertanto, di ogni atto traslativo a titolo oneroso. Si ritiene pertanto, vista la sanzione della nullità del contratto, di procedere via prudenziale all’allegazione dell’attestato di prestazione energetica in occasione della stipula di tutti gli atti inter vivos comportanti il trasferimento, a titolo «oneroso», di edifici. In merito alla nuova norma che prevede l’obbligo di allegazione anche agli atti a titolo gratuito che comportino «il trasferimento di immobili», si rit…

Contratti nulli senza APE: chiarimenti

Con lo studio «DL 63/2013 - Prime note interpretative relative alla allegazione dell’ape a pena di nullità» il Consiglio Nazionale del Notariato fornisce indicazioni interpretative delle disposizioni introdotte dal D.L. 63/2013 in merito all'obbligo di allegare l'APE ai contratti di trasferimento degli immobili. Di seguito i principali contenuti dello studio. Dallo studio in commento emerge che il termine «vendita» possa essere stato utilizzato in senso lato, quale sinonimo di «alienazione», comprensivo, pertanto, di ogni atto traslativo a titolo oneroso. Si ritiene pertanto, vista la sanzione della nullità del contratto, di procedere via prudenziale all’allegazione dell’attestato di prestazione energetica in occasione della stipula di tutti gli atti inter vivos comportanti il trasferimento, a titolo «oneroso», di edifici. In merito alla nuova norma che prevede l’obbligo di allegazione anche agli atti a titolo gratuito che comportino «il trasferimento di immobili», si rit…

Impianti termici: le novità sugli scarichi introdotte dal D.L. 63/2013

Sono operative le novità per gli impianti termici installati negli edifici introdotte dal D.L. 63/2013 che ha sostituito il comma 9 dell'art. 5 del D.P.R. 26/08/1993, n. 412 in materia di scarichi degli impianti termici negli edifici, già modificata di recente dal D.L. 179/2012. Il nuovo comma 9 ed i succesivi 9-bis, 9-ter e 9-quater prevedono: Gli impianti termici installati successivamente al 31/08/2013 devono essere collegati ad appositi camini, canne fumarie o sistemi di evacuazione dei prodotti della combustione, con sbocco sopra il tetto dell’edificio alla quota prescritta dalla regolamentazione tecnica vigente. L'obbligo di scarico a tetto non è più, dunque, limitato ai soli impianti termici siti negli edifici costituiti da più unità immobiliari, come disposto dal D.L. 179/2012. È possibile derogare a tale obbligo nei casi in cui:
a) si procede, anche nell’ambito di una riqualificazione energetica dell’impianto termico, alla sostituzione di generatori di calore …

Lazio, pratiche sismiche e chiarimenti operativi: pubblicata la delibera

Pubblicata sul BURL n. 64 del 08/08/2013 la deliberazione n. 221 dell'1.8.2013 che porta alla risoluzione di alcune problematiche sorte in merito al S.I.T.A.S., (Sistema Informatico per la Trasparenza delle Autorizzazioni Sismiche), fornendo un chiarimento interpretativo della deliberazione della Giunta Regionale del 23 ottobre 2012, la n. 526. Con la delibera sono state accolte le richieste formulate dall'Ordine all’Assessore alle Infrastrutture, alle Politiche abitative e all'Ambiente. Come noto, la Regione Lazio con la deliberazione 526 ha adottato «il regolamento concernente lo snellimento delle procedure per l'esercizio delle funzioni regionali in materia di prevenzione del rischio sismico», che disciplina i criteri e le modalità per: la presentazione dei progetti, la denuncia di apertura dei lavori, l'autorizzazione sismica e l'espletamento dei controlli.
Il testo prevede che tutte le pratiche sismiche e le attività correlate, siano gestite es…