Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da novembre 15, 2009

Bologna prima città con trenta metri quadri di verde per abitante

Quasi 30 metri quadri di verde per abitante. Un primato che Bologna raggiungerà il prossimo anno, quando veranno inaugurati cinque nuovi parchi cittadini. E per il 2011, è in arrivo anche quello che l'Assessore all'Urbanistica Maurizio degli Esposti ha definito «il nuovo grande giardino della città», i Prati di Caprara.

I nuovi spazi fruibili dal prossimo anno saranno il parco agricolo di Via Larga (quartiere San Vitale), il bosco urbano San Donnino (in San Donato), il completamento del parco di Villa Contri – Nicholas Green (al Reno), il parco degli Uccelli a Borgo Panigale (già pronto e aperto al pubblico, si pensa ad una festa di inaugurazione con le scuole prima di Natale)e «il gioiello» San Michele in Bosco. Qui il restauro del belvedere, realizzato grazie al sostegno della Fondazione del Monte, sarà inaugurato a maggio, quando il Comune assumerà la gestione dei sette ettari di verde collegati con la vicina area Staveco. L'incremento complessivo di verde è di circa 70 …

Impianti di riscaldamento ed efficienza energetica

L’efficienza dell’impianto di riscaldamento, in particolare della caldaia, è garanzia di sicurezza ma anche di minori consumi e attenzione all’ambiente.

Le “Istruzioni per il cittadino”, predisposte dal ministero dello Sviluppo economico in collaborazione con le associazioni Adiconsum, Assotermica, CNA, Confartigianato e Federconsumatori vogliono guidare gli utenti nei necessari adempimenti, dall’acquisto della caldaia ai controlli previsti dalla normativa per l’efficienza energetica (decreto legislativo 19 agosto 2005 n.192).

Questi alcuni dei contenuti del Vademecum:

* affinché la caldaia comporti minori oneri di esercizio e manutenzione, è necessario che rispetti alcune soglie tecniche di efficienza (marcatura 3 e 4 stelle, come previsto nel decreto legislativo 192/2005).


* per quanto riguarda i controlli per l’efficienza energetica, va ricordato che esistono delle tempistiche minime obbligatorie (scadenzario): le regioni possono renderle più stringenti se specificità territ…

Edilizia sostenibile: decalogo WWF

9/11/2009 - A Roma il WWF ha diffuso il decalogo per l'architettura sostenibile nel corso della giornata "Costruire per il clima" organizzata dalla campagna generazione clima
Il Primo requisito di un edificio ‘ecologico’ è... Che sia indispensabile!
Inizia così il decalogo WWF per distinguere l’architettura davvero sostenibile da quella che si attribuisce il titolo per moda o interessi di mercato, ma che spesso di verde ha soltanto la facciata. Ma un edificio ecologico deve essere anche efficiente dal punto di vista energetico, pensato specificamente per il luogo in cui sorge, costruito con materiali appropriati e finalizzato al benessere della comunità. Non lascia spazio all’approssimazione il decalogo che il WWF presenta oggi in occasione della giornata “Costruire per il clima”, organizzata dall’Associazione insieme alle Edizioni Ambiente con il patrocinio della Provincia di Roma, come tappa di avvicinamento alla fatidica Conferenza sul Clima di Copenhagen di dicembre, i…

sicurezza nei luoghi di lavoro: provvedimento di sospensione dell'attività imprenditoriale

Cambiano le regole per la sospensione delle imprese che non rispettano le norme in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro o che abbiano lavoratori “in nero”. Dal ministero del Welfare è stata infatti emanata una circolare che fornisce chiarimenti per l’applicazione corretta del Testo Unico sulla sicurezza, che ha modificato significativamente la disciplina intera e anche il provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale. Adesso dunque, la circolare n.33 del 10 novembre 2009 è l’unico documento cui riferirsi per la corretta applicazione del potere di sospensione, e devono ritenersi superate le indicazioni di precedenti circolari già fornite in materia dal Ministero del lavoro.

Il provvedimento di sospensione ha il fine di “far cessare il pericolo per la tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori”, e prevede anche sanzioni legate all'impiego di “personale non risultante dalla documentazione obbligatoria” e alla violazione “in materia di tutela della …

Pubblicato il Rapporto ONRE 2009 “L’innovazione energetica nei regolamenti edilizi comunali”

Il grande dibattito in corso sull’energia sta muovendo un cambiamento anche nel settore edilizio? E in che direzione sta andando questa innovazione? Come contribuisce a cambiare il modo di progettare e costruire? L’Osservatorio nazionale sui regolamenti edilizi per il risparmio energetico (ON-RE), promosso da Cresme e Legambiente in collaborazione con Saie Energia è nato proprio con l’obiettivo di rispondere a queste domande, proponendo come punto di osservazione per guardare ai processi in corso i Regolamenti edilizi comunali.
Rapporto ONRE 2009