Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da agosto 8, 2010

Pierluigi NERVI: L'architetto che ricostruì l'Italia

"Mio nonno aveva un'altissima concezione del ruolo del costruttore, e del ruolo che questa figura può svolgere in seno alla società. Per lui massima era l'importanza della sua funzione al servizio della collettività, concezione dalla quale credo derivasse la sua grande integrità morale ed intellettuale. Credo quindi che la sfida su ogni progetto per Pier Luigi Nervi fosse sempre rappresentata dall'ottenere massima solidità, funzionalità, economia, rapidità di esecuzione, criteri tutti che indissolubilmente facevano parte del suo linguaggio progettuale. Ma la sfida maggiore rimaneva sempre e comunque il coniugare tutti questi parametri in una forma architettonica purissima, dove linguaggio estetico e struttura si fondevano in un unicum armonioso". Vedi

La Scia della Dia

La SCIA sostituisce la DIA in tutte le norme nazionali e regionali nelle quali risulta citata. Quindi la DIA è stata del tutto annullata. Inizialmente la SCIA doveva essere utilizzata solo da chi intendeva iniziare una attività imprenditoriale o commerciale. Ma nel corso della discussione in Parlamento, il Governo ha ritenuto applicabile la SCIA anche all'edilizia. La cosa non è del tutto chiara. E' possibile che prossimamente saranno emanate precisazioni in merito, anche a seguito di iniziative di alcune Regioni che sono contrarie o perplesse per l'applicazione della SCIA all'edilizia. Ma al momento, l'indicazione del Governo fa testo.

La fine della DIA avviene a distanza di pochi mesi da un lungo dibattito sulla semplificazione della manutenzione straordinaria, che si era concluso con la approvazione della legge 22.5.2010 n.73, che all'art.5 ha abolito la DIA per i lavori di manutenzione straordinaria negli edifici esistenti che non interessino le strutture p…

Piano Casa Lazio situazione dopo un anno

A UN ANNO DAL VARO

La norma. La legge sul piano casa è stata approvata dalla Regione nell'agosto 2009. Consente, tra l'altro, l'ampliamento degli edifici residenziali fino a un massimo di 62,5 metri quadri. Le domande sono presentabili dal 4 dicembre 2009
Correttivi antisismici. Ogni ampliamento in zona sismica richiede lavori d'adeguamento dell'intero edificio alla normativa antisismica, oltre al rispetto dei criteri della bioedilizia
20% - Bonus ampliamento. Sono allargabili solo le villette che non superano i mille metri cubi
35% - Bonus demolizioni. Previsto per chi abbatte e ricostruisce edifici di qualsiasi metratura
18 - Le domande. Sono quelle di ampliamento presentate a Roma a metà aprile 2010
4 dicembre 2011 - Il termine. È la data entro cui si possono presentare dichiarazioni di inizio attività o i permessi di costruire
I tempi. Gli esperti dell'assessorato entro l'estate dovrebbero completare il primo lavoro di revisione.

La Polverini cambia il piano c…